E’ bello che il nostro bambino ci aiuti ad essere piu’ pienamente madri,
affinchè lui possa essere piu’ felice

Si tratta di un momento e di uno spazio in cui la donna ritrova il proprio corpo attraverso la percezione delle modificazioni che avvengono in esso.

“Con l’espressione d’immagine del nostro corpo intendiamo il quadro mentale che ci facciamo del nostro corpo, vale a dire il modo in cui il corpo appare a noi stessi”. (Shilder).

La donna passa, durante la gravidanza, da sensazioni superficiali a sensazioni interne piu’ profonde, inizia a sentire i movimenti del suo bambino.

Attraverso questo suo mutamento, la futura madre puo’ sentire di nuovo parti del suo corpo dimenticate.

Con il massaggio questo recupero avviene attraverso il piacere, attraverso un contatto morbido, avvolgente, con il quale la donna modifica l’immagine cristallizzata in alcune parti corporee e giunge alla riscoperta di sè.

Durante la gravidanza, che rappresenta un momento di grande metamorfosi psicofisica, recuperare alcune parti del corpo modificandone il vissuto puo’ riportare la donna in uno stato di armonia dell’essere, di gioia, di propriocezione.

Il massaggio  pre-parto puo’ essere praticato a partire dal terzo mese di gravidanza. Non vengono massaggiate le aree del seno, dell’addome, i punti riflessi utero dei piedi e delle mani.

La donna viene massaggiata in decupito laterale destro e sinistro, mai in posizione ventrale e dorsale.

Il massaggio pre-parto deve quindi condurre la donna a recuperare il proprio corpo, in un contesto di dolcezza, che la porti a modificare la sua identità di donna e di futura madre che accoglie, in un corpo morbido e gioioso, il proprio bambino.

CON CHI

Il corso è tenuto da Sandra Santarossa insegnante yoga diplomata FIY

QUANDO

Su appuntamento

DOVE

Sacile – Via Trentino  7